News

«Ogni uomo che incontri sta combattendo una disputa di cui non sai assenza. Sii benevolo, di continuo.» Ian Maclaren

«Ogni uomo che incontri sta combattendo una disputa di cui non sai assenza. Sii benevolo, di continuo.» Ian Maclaren

Inaspettatamente perche non mi piace il football e totale quello affinche gli gira attorno.

Il sacerdote rimprovero il abito dei tifosi: «mendicare cavillo alla Bulgaria», Il capo dell’Osservatorio Viminale: «Cori a causa di il capo e saluto romano li non sono reato» Tre estremista azzurri fermati verso Sofia, La Russa: «scandalo i cori fascisti» Tutti rilasciati mediante evento. Maroni: «Saranno sottoposti per Daspo»Lippi: «E’ la prima turno e non deve occorrere in nessun caso piu»

SOFIA – Il societa opportunista e colui sportivo condannano la ignoranza brava degli ultra italiani cosicche, a Sofia, per opportunita della sezione di qualificazione universale della statale contro la Bulgaria, hanno certo energia con l’altro a marce e cori di estro autoritario. «Una imbarazzo quei cori e un gesto turpe l’aver incendiato la bandiera bulgara» dichiara il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. «Bisognerebbe elemosinare pretesto alla Bulgaria. Nel caso che fossi ceto li mi sarei vergognato. Non c’e nessuna discolpa storico-politica durante questa affluenza, sono solo maldestre esibizioni muscolari», continua l’esponente di An, al che razza di poi il conveniente una volta partner di partito Francesco Storace ricorda giacche «quei cori sono simili verso quelli cosicche intonava anche lui da giovane».

Nel tardo dopo pranzo arriva la cattura di atteggiamento del cancelliere dell’Interno Roberto Maroni: «in quale momento torneranno sopra Italia saranno sottoposti a provvedimenti amministrativi di agganciamento dalla presenza ad avvenimenti sportivi, il Daspo, ragione non ci si puo ammettere simile nemmeno internamente e non fuori gli stadi».

Gesti inqualificabili e parole dure, insieme non molti singolarita. Di insolito metodo sono invero le considerazioni di Domenico Mazzilli, da poche settimane dirigente dell’Osservatorio del Viminale sulla abilita delle manifestazioni sportive, cosicche non biasimo il atteggiamento dei centocinquanta estremista italiani: «I cori ‘Duce-Duce’ e il appoggio spiegato durante l’inno di Mameli? Durante Bulgaria non e misfatto. Io non faccio il sociologo – aggiunge – i reati vanno attribuiti nel nazione mediante cui avvengono. Fino immediatamente codesto circolo era rimasto con linea, adesso vedremo abilmente avvenimento e accaduto e valuteremo attraverso il futuro. Pero parliamo e dei fischi all’inno di Mameli: di nuovo quelli non sono reato, bensi nel caso che mi permettete non sono ammaestramento. «.

Nel contempo la questura bulgara ha identificato e trattenuto attraverso tutto il giorno tre tifosi italiani ritenuti responsabili di aver stabilito esaltazione alla drappo bulgara all’inizio della sezione. Appresso aver visionato i filmati, con cui si vede unire il esaltazione al insegna bulgaro sugli spalti dello anfiteatro di Sofia, gli inquirenti hanno rilasciato i tre giovani, tutti originari del borea Italia: si tragitto di A.P. 28 anni, indagato e solo mediante evento divenuto «persona informata dei fatti», e ulteriormente V.F., 21 anni, ed E.B. 27 anni, le cui posizioni, maniera sottolinea l’avvocato Giovanni Adami, sin da stamattina erano state derubricate per quella di testimoni. I tre sono stati rilasciati mediante evento. «I miei tre assistiti sono stati rilasciati questa crepuscolo – ha aperto il corretto, cosicche e’ addirittura insieme del unione estremista Italia – addirittura a causa di il estraneo apprendista, il pm bulgaro ha derubricato la postura da indagato per individuo informata dei fatti. Il intenditore ha riconosciuto giacche non c’erano prove, l’inchiesta prosegue addosso ignoti».

L’ambasciata italiana segue il caso. Nello stesso ondata, altro quanto si e appreso, i tifosi della Bulgaria avevano stabilito alle fiamme singolo cartello con il tricolore dedotto ai sostenitore italiani.

Quanto fatto a Sofia ha suscitato reazioni di critica ancora nel ambiente sostenitore. «di nuovo se un giorno fa io mi sono perspicace solitario dei fischi all’inno di Mameli – dice il ct blu Marcello Lippi – ho branda al giorno d’oggi atto e accaduto. E’ la avanti volta e non deve capitare con l’aggiunta di. Non voglio celebrare prossimo, ed affinche di queste cose devono sbraitare le persone cosicche qualora ne occupano».

«E’ la davanti cambiamento perche la interno vive una serata cosi, e lo dice unito in quanto e per glauco dal 1963» commenta mediante dispiacere Gigi Riva. «Noi non abbiamo indigenza di tifosi cosi – ha attaccato il capo incarico glauco – addirittura affinche non siamo mezzo loro. In fin dei conti, condanniamo esso affinche e avvenimento. Arrivare in quel luogo allo anfiteatro e sognare che nell’angolino della svolta riservato agli italiani succede corrente non e certo attraente. In mezzo a l’altro, hanno esacerbato la partita». Approdo, ma, propone di cogliere la spino: «Io sono a causa di non parlarne, questa moltitudine non va attacco sopra osservazione e ragione cerca divulgazione. E ulteriormente i veri tifosi della azzurri sono persone cortese e sono tanti milioni».

«E’ una vergogna del football, prima dello svago italiano, ciononostante non la caratterizzerei durante modo approccio» ha commentato Rocco Crimi, sottosegretario unitamente procura allo passatempo, criticando il atteggiamento dei tifosi eppure definendo «irrilevante» la connotazione prassi. «ragione la certezza e in quanto ci sono tifosi violenti di conservazione, di nucleo e di mancina in quanto cercano abbandonato di abusare la sportello mediatica del pedata. Occorre isolarli – ha deciso Crimi – e il cancelliere dell’Interno sta facendo il apogeo. Pero il dilemma non e agevole e affinche stiamo svuotando gli stadi e la deduzione e anche in uno rappresentazione confidenziale di dose del suo fascino».

Marco Minniti, sacerdote dell’Interno nel direzione xpress iscriversi oscurita del Pd, ha denunciato la «figurante degli estremista fascisti a causa di la anzi avvicendamento al seguito della statale». «Gli ultra perche fanno i saluti romani, perche agitano svastiche e innalzano proclama fasciste: quello giacche e avvenimento durante Bulgaria e gravissimo e pericoloso e rappresenta un colpo duro all’immagine stessa dell’Italia – ha chiarito – E’ chiaro giacche ci come una parere ammirevole. E’ ovvio perche i responsabili, gruppetti ben conosciuti, vengano identificati e bruscamente puniti con la collaborazione della corporazione inganno calcio e per mezzo di l’impegno delle forze dell’ordine». (12 ottobre 2008) [REPUBBLICA.IT] I violenti della tenebre di Sofia erano stati segnalati mezzo «organici a formazioni di estrema conservazione» Quei filo-nazi partiti dal Nordest giacche dal 2003 assediano la squadra della propria nazione di CARLO BONINI

ROMA – I cinque di Sofia, entro arrestati e «trattenuti che testimoni», non arrivano verso trent’anni. Ventisette il ancora ragazzo, ventinove il piuttosto vecchio. Vivono a Milano, Treviso, Como, Lucca, Napoli. Perlomeno paio di loro negli archivi della nostra questura di profilassi erano gia finiti. Non per fatti di parte, tuttavia affinche «segnalati modo organici per formazioni di estrema destra». Due profili che – per dichiarare di fonti diverse del settore di Pubblica destrezza – sembrano redatti con scritto copiativa. «Neri da Curva». Prodotti del serra dell’odio e dell’intolleranza. In quanto finalmente – unicamente a voler abitare al denuncia presentato nel maggio passato al assemblea legislativa dal nostro beneficio spirito (Aisi) – monopolizza da forza conservatrice 63 delle 98 sigle in cui si articola la geografia ultras nel nostro terra.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *